UNDER 14 – TRA RENO BOLOGNA E I NOSTRI SARRACINS PRJ AMORE A PRIMA VISTA.


Difficile descrivere un “ponte” del genere, dove in 3 giorni un gruppo di adolescenti di 13 e 14 anni sconosciuti tra loro, sono diventati amici per la pelle e avversari in campo di rara lealtà e di assoluto rispetto.
Lezioni di vita da questi ragazzi di Bologna e di Napoli per noi adulti che forse abbiamo seminato nel modo corretto.
Cornice unica e inimitabile Napoli e tutto il suo splendore.
Di seguito le informazioni sul match, il momento più atteso per tutti, che ha dato emozioni e soddisfazioni a tutti i partecipanti, dentro e fuori dal campo.
AP Partenope V Reno Bologna Rugby 31-36 (5 – 5)
2 mete Ambron
1 meta Borromeo, Scripcovshi, Brandi.
3 trasformazioni Ambron.
Convocati:
1 Ambron
2 Borromeo
3 Brandi
4 Carotenuto
5 D’Amore
6 Fontana
7 Fusco
8 Gombos
9 Marasco
10 Mazzucchi
11 Miele
12 Morgione
13 Pagliarulo
14 Puorto
15 Scripcovsky
16  Strino
17 Tucci
18 Vito
19 Perroni
20 Gallinaro
21 Campo
“La  partita contro il Reno Bologna a mio parere è stata molto divertente e sudata anche se abbiamo perso. Mi ha fatto molto piacere ospitare un ragazzo anche perché era molto simpatico e andavamo molto d’accordo; in questa esperienza ho imparato molte cose e quindi vorrei ripeterla al più presto.”
Luca Miele – 3/4 ala
“Questa settimana l’aspettavo, infatti abbiamo affrontato il Bologna Reno, squadra che mi incuriosiva, perché da quello che ci diceva Pasquale, il nostro preparatore atletico, il Bologna è fortissimo, e vanno molto al piede perché avevano dei ragazzi molto veloci. Lunedì 30 è stato il giorno della partita, ero emozionato; noi titolari abbiamo iniziato il riscaldamento, poco dopo l’arbitro ha chiamato le squadre per dare inizio alla partita. È stata una partita bellissima e divertente, nonostante la sconfitta abbiamo ricevuto complimenti da parte dei bolognesi, molto simpatici. Personalmente questa partita è stata molto bella e divertente, ho fatto anche una meta. Ma ogni cosa bella ha anche un lato negativo, infatti il capitano avversario si è infortunato quasi a fine gara, ma fortunatamente si è ripreso dopo la doccia; ma nonostante questo è stata una giornata quasi indimenticabile.”
Eduardo Scripcovshi – 3/4ala “fluido”.
E adesso lasciamo le parole di ringraziamento ricevute dal dirigente accompagnatore e dalla cara mamma Nadia del Reno che pubblichiamo affinchè, come comunità e non come semplice società sportiva, possiamo condividere la rotta che stiamo seguendo da qualche anno, con tutti i difetti possibili di chi cerca di fare qualcosa per i nostri ragazzi:
“Rinnovo ancora i più sentiti ringraziamenti da parte dei ragazzi, delle loro famiglie e della Reno Rugby Bologna. L’ospitalità e il trattamento che ci avete riservato sono stati davvero eccezionali e commuoventi. Grazie di cuore. Quando accadono queste cose, e si creano queste atmosfere, rappresentiamo davvero la parte migliore della societá. Evviva il rugby!”
“Sembrava così lontana questa trasferta e invece è già finita!  Siete una società ma soprattutto persone  meravigliose. I vostri ragazzi sono speciali perché l’esempio che hanno,  è altrettanto speciale.  Quello che io e la mia famiglia porteremo sempre nel cuore, sarà l’allegria, la disponibilità,  l’affetto, la stima e il rispetto che avete insegnato a tutti noi! La parola Grazie mi sembra davvero riduttiva ma è l’unica che conosco!  Un abbraccio a tutti e Forza Partenope!”
Ci vediamo a Bologna!!