ALLA PARTENOPE MANIFESTAZIONE “NOI CON ARTURO”


Domenica, ai Cavalli di Bronzo, lo sport scende in campo per Arturo.

Grande manifestazione di solidarietà in programma domenica nella palestra della polisportiva Partenope ai Cavalli di Bronzo alle ore 10, a favore di Arturo, il ragazzo vilmente accoltellato il 18 dicembre 2017 a via Foria, alunno del Liceo Cuoco ed ex atleta di Judo. A festeggiare l’ex partenopino colpito sono gli atleti della polisportiva, dai più piccoli ai più grandi, di tutte le discipline, che si schierano con il chiaro messaggio “Noi con Arturo”, contro la violenza e il bullismo, insieme alle autorità cittadine. Un messaggio forte lanciato con tutta la forza che solo lo sport riesce a fare nella consapevolezza di essere l’unico rimedio per educare al rispetto delle regole e del vivere civile. L’associazione polisportiva Partenope da oltre sessantacinque anni è un presidio importante della città di Napoli per l’integrazione sociale e la legalità; infatti data la sua ubicazione, nel cuore della città, al confine tra i quartieri dalla diversa connotazione sociale, ha sempre svolto un ruolo importante, di incontro tra diverse culture e diverse socialità, che trovano nello sport un collante fondamentale di crescita e di legalità. La Partenope è stata particolarmente attiva nel sociale promuovendo e sviluppando attività sportiva tra i ragazzi di quartieri cosiddetti a rischio quali Sanità, Quartieri Spagnoli, Scampia, Barra, Ponticelli e San Giovanni, che hanno sempre risposto con entusiasmo. Tra le iniziative della Partenope va segnalata la realizzazione di un impianto sportivo, a proprie spese, nel territorio di Barra a ridosso della scuola Solimena. L’attività nella palestra dei “Cavalli di Bronzo” è stata possibile grazie anche alla lungimiranza delle amministrazioni comunali che si sono succedute in tutti questi sessantacinque anni, confermando la strategica posizione della sede della Partenope, baluardo valido contro i mali sociali e le devianze giovanili. La manifestazione indetta è un incontro tra ragazzi e giovani sportivi per salutare, in primis, Arturo, al quale sarà consegnata una targa per il coraggio avuto nel gestire il tragico avvenimento, ma soprattutto per sensibilizzare sempre più i cittadini di Napoli ai temi della legalità e al valore dello sport quale veicolo indispensabile per diventare cittadini migliori.
Marilena Barbi