U17’S – I BORBONICI VINCONO IL TEST MATCH CON GLI IRLANDESI DEL MU BARNHALL. GRANDE ATMOSFERA ALLO STADIO ALBRICCI


FGTI BORBONICI RC V MU BARNHALL RFC 29 – 10 (5 – 2)

“Oggi abbiamo cercato di mettere in pratica il nostro gioco su cui stiamo lavorando da un paio di mesi.
Inizio partita 13:00, partiamo subito con una meta facendo capire agli avversari che il match di oggi era diverso da quello affrontato da loro il giorno prima contro il Colleferro.
Finisce il primo dei tre tempi da 20 minuti con i Borbonici in vantaggio di 3 mete ad una. Manteniamo la grinta e la cattiveria per tutta la partita, con ottime giocate dei trequarti e degli avanti ed ottimi placcaggi. Da tener conto delle piccole scaramucce nella parte finale del match che nel terzo tempo sono rese nulle dai festeggiamenti.
Ringrazio i miei compagni di squadra ed anche i miei avversari per la bella giornata di RUGBY passata insieme.
La strada è lunga, Forza Borbonici.
live the RUGBY☘”

Federico Bianco 2001, flanker, capitano.

“Oggi, personalmente, posso affermare con tanta gioia di aver giocato una delle partite più belle della mia carriera.
Dopo gli amici di Parigi e quelli di Conegliano, con questa partita abbiamo stretto una nuova amicizia con i ragazzi e lo staff irlandese di Kildare.
Il match è stato interpretato bene da entrambe le squadre; loro però venivano da una partita giocata a Colleferro il giorno prima.
Abbiamo cercato di mettere in pratica il gioco su cui stiamo lavorando da ormai un paio di mesi, dato che la franchigia si è formata da poco .
Siamo riusciti ad avere la meglio alla fine anche se negli ultimi minuti ci sono stati dei battibecchi molto accesi.
La giornata si è conclusa con un gran terzo tempo costituito da 100 portate , una migliore dell’altra .
Non vedo l’ora di fare la seconda edizione a casa loro.”

Marco Tullio Battista, 2001, mediano di mischia

Dopo aver letto i commenti ancora carichi di adrenalina dei giocatori, possiamo aggiungere che è stata una splendida giornata, compressa in meno di 4 ore, nella quale si è celebrato lo spirito puro del rugby. Sembrava ci si conoscesse da sempre, energia e feeling scorrevano liberi allo stadio Albricci, riscaldati da un sole che in Irlanda forse non hanno mai sentito così caldo, ma anche dall’accoglienza materna e unica che le mamme Borboniche, Partenope e Torre del Greco, hanno saputo offrire. Mentre in campo gladiatori e celti hanno dato spettacolo di rugby duro e rude, nello spazio terzo tempo Antonio Sorrentino, masterchef pluristellato di fama mondiale, coadiuvato da una truppa di mamme agguerrite, hanno messo in piedi un terzo tempo da Sultani. Rocco’s pub nel frattempo spillava e spillava pinte come se fosse un druido, legando in modo indissolubile l’amicizia con James Jones e il suo esercito di Kildare. E dopo USOMC di Paris, passando per Conegliano, adesso abbiamo un altro importante mattone di amicizia solida con cui continuare la costruzione di questa casa.
Un ringraziamento speciale a James Jones e Camille Byrne per aver creduto nella Partenope Rugby nei mesi scorsi, alle mamme Borboniche, allo staff tecnico e dirigenti, e un riconoscimento particolare a tecnici e dirigenti che in questi anni sono stati in grado di far maturare i ragazzi Partenope e Torre del Greco, attraverso il mini e junior rugby, per arrivare ad un livello di skills e di autostima come mostrato oggi.