PARTENOPE PUNTO E A CAPO. DOMENICA COMINCIA LA NUOVA AVVENTURA IN SERIE C-1


Umiltà e rispetto. Con questi due sentimenti sta per iniziare il nuovo corso della squadra seniores della AP Partenope. La retrocessione in serie C è stata metabolizzata senza drammi, e soprattutto accettata come necessaria per risorgere dalle ceneri con lo spirito necessario, coerente con quello che sta accadendo nelle retrovie del settore giovanile e miniruby.
Domenica il XV di Marcos Reyna e Tonino Siciliano inizierà la stagione a San Martino Sannita in casa del San Giorgio del Sannio, e ci piace riportare le parole di incoraggiamento della coppia alla guida del galeone bianco.azzurro e del capitano Leandro Turino.

“Partiamo consapevoli che questo è l’anno zero, dove finalmente daremo spazio ai giovani, in gruppo consolidato di 35 persone. Sarà dura e sarà una sfida dover lasciare 10 persone fuori ogni domenica, ma il gruppo è maturo e capisce che deve mettersi a disposizione per il bene comune. Si sta lavorando bene, il clima è disteso e sereno, così ci piace guardare avanti ai nostri obiettivi.”
Marcos Reyna, Direttore Tecnico AP Partenope Rugby.

“Credo che sia la vigilia non di un campionato, ma di una rinascita quella che stiamo vivendo in questi giorni. Tanti sono stati i cambiamenti, e tanti gli avvicendamenti, pertanto siamo chiamati ad un duro lavoro che speriamo e vogliamo fare al meglio. Con la serie C abbiamo perso tanto, ma nel contempo abbiamo guadagnato una cosa fondamentale nel nostro progetto: abbiamo tempo per lavorare, per dare la nostra idea di gioco. Stiamo puntando molto sulla difesa e sul creare dopo anni di latitanza uno spirito PARTENOPE, vogliamo divertirci ed impegnarci, vogliamo portare di nuovo la Partenope dove merita, non solo come campionati ma come Società”
Tonino Siciliano, coach seniores AP Partenope.

“Ci siamo.. È tempo di campionato, e non tutti i mali vengono per nuocere. Ci stiamo allenando già da un mese e siamo gli stessi che abbiamo concluso la stagione con la coppa Campania l’anno scorso, questo è segno di continuità del gruppo, fattore assai importante, a mio avviso, per ottenere risultati importanti. L’obbiettivo di quest’anno è proprio questo: creare un identità di squadra e di gioco; i risultati verranno da soli. Abbiamo un tecnico che ci conosce e sa quali tasti toccare per far sí che questo accada. Abbiamo compagni che pur non avendo un passato di rugby si mettono a disposizione del gruppo e del lavoro e abbiamo persone d’esperienza che coinvolgono tutti durante gli allenamenti creando in un ottimo spirito e voglia di continuare. Ora dobbiamo solo augurarci un forte in bocca al lupo e continuare per tutto l’anno su questa strada e c pigliam’ tutt chell è o nnuost!!!”
Leandro Turino, flanker, capitano del XV Partenope