IRELAND 2017 – IL DIARIO DI VIAGGIO DELLA RUGBY WORLD CUP WOMEN’S 16 – 17 & 18


Finalmente spunta il Sol…Levante, in questa esperienza mondiale azzurra, con la prima vittoria conquistata ai danni del Giappone. Entusiasmo meritato tra le ragazze e godiamoci il racconto di Maria Cristina.

Diario di viaggio!
Camera S-Conforto 16, 17 e 18!

Lunedì 21 – Martedì 22 – Mercoledì 23 Agosto 2017

“Quanto mi manca il campus!
Per quanto l’hotel sia confortevole, sento la mancanza della vita di comunità che facevamo a Dublino, del verde che ci circondava ad ogni passo fatto, della originaria Camera S-Conforto!
Le ultime sere a Dublino la stanza aveva assunto il ruolo del salotto di casa , tra un trattamento fisio e le chiacchiere, due risate per stemperare le tensioni di gruppo ed individuali.
Ci penso spesso, sempre con un sorriso.
Altro punto di ritrovo, quello storico, è Camera Caffè, che prende origine dalla tradizione delle ragazze di portarsi dietro una moka per un “ vero e buon caffè….italiano”, ed anche questa è sempre stata un’occasione per stare insieme.
Spesso le trovo lì, tra un giro a carte e quello stare insieme che fa….famiglia!
Incredibile come stia passando il tempo, e come già io stia pensando a quanto farà strano a tutti doversi salutare al nostro rientro in Italia; non siamo mai state tutto questo tempo insieme, anche se durante il 6 Nazioni è un continuo fare, disfare e rifare la valigia!
E tutti questi giorni consecutivi sono stati si impegnativi, ma allo stesso tempo straordinari, e per quanto non veda l’ora di riabbracciare più forte che posso i miei figli…so già che mi mancherà ciascuno del gruppo, e lo stesso sono certa che sarà per tutti.
Lunedì è già di nuovo tempo di Captains Run!
Anche qui a Belfast le strutture sono di primordine, lo Stadio della Queens University è più piccolo dei precedenti a Dublino, ma è comunque un piccolo gioiello.
Meteo tipico irlandese, le quattro stagioni che si alternano di ora in ora…per vestirsi non è proprio il massimo.
In hotel ci sono spesso molti giornalisti sia inglesi che francesi, si susseguono le interviste a quelle che saranno le protagoniste della semifinale più incerta delle due; davanti alle telecamere sfilano Sara Hunter, la McLean , i tecnici, insomma c’è grande attesa per questo match che eliminerà dalla corsa alla vittoria finale una squadra europea.
Domani si gioca alle 12.00, bruttissimo orario.

Martedì : MATCH DAY.
Si va sempre in campo per vincere, è vero, ma è anche vero che nel momento in cui inizia la gara ci sono tante variabili di cui tener conto che possono fare la differenza : il meteo ( pioggia, vento, più o meno freddo) l’ arbitro, la nuova struttura, e ovviamente gli avversari.
Come tutte le altre partite, abbiamo studiato bene il Giappone, avversario molto rapido nei ripiazzamenti in attacco e difesa, molto determinato ed ostinato.
Le emozioni della gara le avete vissute in diretta con noi…finalmente, con un avversario fisicamente simile a noi, abbiamo potuto mostrare il nostro bel gioco, e finalmente la squadra ha ritrovato il sorriso che le mancava.
Non c’è niente da fare, vincere è bello!
La sera la passiamo tutte insieme, anche per condividere l’adrenalina che ancora circola, e ci guardiamo Francia – Inghilterra in diretta …c’è il gruppo che gioca a Rennes che tifa per le proprie compagne di squadra francesi, mentre Michela e Manu stanno dalla parte delle RedRose; il resto del gruppo si divide a simpatia.
Ragazzi che partita meravigliosa!
Anche Usa – Nuova Zelanda era stata bella, ma lo score finale più pesante.
Siamo ancora sedute sui divanetti nella hall quando rientrano le Black Ferns e non possiamo che applaudirle tutte insieme…sono atlete incredibili.
Mercoledì mattina dedicata al recupero, anche stavolta abbiamo pagato il dazio alla sfortuna e Alice salterà la prossima gara, causa concussion.
Il resto della giornata è libero, le ragazze hanno bisogno di rilassarsi con una passeggiata, noi dello staff ci immergiamo ciascuno nel proprio lavoro per il rush finale del Torneo.
So già che mi mancherete tutti.
Che strana estate è stata questa!
Invece di passarla in famiglia e in vacanza….l’abbiamo passata con un’altra famiglia….e un po’ meno in vacanza, ma comunque sempre in ottima compagnia! (Cit. MIA!)”

Maria Cristina Tonna
Coordinatore Attività Femminile