UN ANNO DI MICROBI PRJ – I RACCONTI DI CRISTIANA E VALENTINA, LE MAMME DIRIGENTI


Non solo mamme di giovanissimi rugbisti, non solo dirigenti dei bambini under 6, 8 e 10, ma alla fine anche scrittrici…ecco le riflessioni di un anno di rugby di Valentina e Cristiana, angeli custodi di bimbi piccoli piccoli, spalle forti per i giovani allenatori, pazienti consigliere dei genitori apprensivi. Sorriso spalancato e tanto tanto entusiasmo.

“Un anno affrontato senza non poche difficoltà.
Iniziato bene.. con un bel gruppetto di 6/8/10 allo stadio Collana.. ma a gennaio ci troviamo senza campo al Vomero, causa chiusura stadio. Organizzo con la società una navetta che dal Vomero arriva all’Albricci… e così i nostri piccoli del Collana cominciano gli allenamenti in casa Partenope .. sostenendo non pochi sacrifici ma il tutto è stato fatto con grande assiduità e tenacia! Si rafforzano i rapporti con i compagni grazie ai continui allenamenti congiunti. È stata dura e faticoso .. ma come sempre ne è valsa la pena.. i numeri parlano chiaro.. abbiamo una squadra di U6/8 completa.. e ben due U10 , quasi sempre presenti a raggruppamenti in casa e in trasferta..ringrazio i genitori che nonostante le difficoltà con la loro presenza mi hanno sempre sostenuta. Ringrazio Oleg e Leandro .. coach rispettivamente di u6/8 e u10 che mi hanno sopportato e supportato, ed infine il mio pilone, senza il quale.. nulla avrebbe senso!”

Valentina Sarti, responsabile sezione Collana

“Siamo ormai giunti alla fine del mio terzo anno nella “famiglia Partenope”, nonchè secondo anno come dirigente della categoria Under 10.
Approdo al campo per concedere una prova a mio figlio Lorenzo e mi ritrovo dopo tre anni ad avere tre figli, di cui due femmine (e dico due femmine) che adorano questo sport.
Ho avuto modo in questi anni di conoscere la famiglia “Partenope” dalla quale ho imparato a capire che il rugby è uno sport meraviglioso, ma il “rugby Partenope” è tutta un’altra storia.
Quest’anno, che va a concludersi però , ricchissimo di attività di tornei e di concentramenti, che ha visto una crescita enorme di questo sport, nonostante mille soddisfazioni, mi ha creato qualche difficoltà poiché mi è dispiaciuto tanto non riuscire a seguire a pieno, come è stato per gli anni scorsi, i ragazzi della under 10, poiché con tre figli che fanno lo stesso sport e soprattutto che spesso giocano lo stesso giorno, alla stessa ora, e su campi diversi , credetemi è un bel divertimento…… , e soprattutto una buona attività fisica, che purtroppo, visti i terzi tempi famosi delle mamme Partenope, sortisce …… poco i suoi effetti.
Ma anche i miei figli avevano il diritto di avere un genitore pronto ad esultare durante le partite,
ma per fortuna siamo pieni di belle persone e gli stessi genitori under 10 mi aiutavano affinchè io potessi vedere i miei figli giocare.
Ora mi rivolgo ai miei ragazzi poichè arriva la fase più critica per voi e per me, il distacco, ovvero il passaggio di categoria, ma siete diventati grandi e quindi pronti ad andare avanti, e per chi rimarrà, grande allo stesso modo per poter insegnare ai nuovi che verranno quanto già nel proprio bagaglio, non so chi seguirò quest’anno ma sappiate che sarete sempre le mie piccole pesti.
Sono orgogliosa di far parte della “famiglia Partenope” che ha accolto me e la mia famiglia , e spero di essere riuscita a trasmettere qui con poche parole, il piacere, la serenità e la felicità che vivo quando sono sul campo con voi e con i miei ragazzi.

Cristiana Di Grazia, dirigente U10 sezione Albricci.