4° TORNEO OLD “6 TARALLI”, L’ITALIA SI E’ UNITA ALL’ALBRICCI.


Sabato 20 maggio si è disputato allo stadio Albricci il 4° torneo Old “6 Taralli”, suggellando una fantastica giornata di amicizia e puro divertimento tra campo e terzo tempo che rimarrà indelebile nei ricordi. Vedere Piemontesi, Emiliani e Napoletani insieme lottare con il sorriso e poi scatenarsi in baccanali degni degli antichi cretesi è forse retorica, ma solo nel rugby accade. A voi i racconti di tre illustri ambasciatori di Partenope Old, Eminenze Grigie di Torino e gli Old Becks di Reggio Emilia.

“6 TARALLI 2017, tante indescrivibili emozioni. Siamo arrivati alla IV edizione e, dopo aver allargato in nostri orizzonti internazionali con Inghilterra e Francia, quest’anno abbiamo ampliato quelli nazionali con le Eminenze Grigie (franchigia Piemontese-Valdostana) e gli Old Backs Rugby di Reggio Emilia. E’ stata una giornata che ha rappresentato a pieno il nostro concetto di RUGBY OLD. In campo un sano agonismo e fuori dal campo, un terzo tempo all’insegna dell’ ottima cucina del grande Rocco e dell’amicizia vera. Tante piccole sorprese come le due new entry ( Raffaele e Luca), il patrocinio di EVRA (European Veteran Rugby Association), il riconoscimento per il giocatore “meno giovane” , la torta dei carissimi amici e maestri di rugby Pasquale Liguori e Roberto De Petrillo ed un gran finale con canti e balli. Gli Old Becks sono andati via sequestrando la nostra Cupella e ci hanno “imposto” di andare a Reggio a recuperarla al più presto. Peccato solo per l’assenza di alcuni amici storici del nostro torneo e di qualche Partenopino che speriamo di rivedere sul campo al più presto. Ora più che mai siamo certi che questa è la strada giusta per chi vuole fare del rugby old un momento di aggregazione vera e l’entusiasmo di tutti i presenti ne è stata una grande conferma.”
Fulvio Calzolaio, sacrestano dei Partenope Old.

“Ecco i Piemontesi in arrivo in quel di Napoli …Torneo dei Taralli ..emozione ,timore,…amici vecchi e nuovi ci aspettano…si prospetta una bella giornata ? Non lo sappiamo …noi siamo così un po’ titubanti. .è il nostro caratterenordico ! Stazione e già inizia a vedere l ospitalità persone appena conosciute che ti accolgono come se le conoscessi da sempre, larrivo in campo e come se fossi arrivato in casa dai tuoi fratelli …partita terzo tempo amici risate INEGUAGLIABILE. ..giro per la città bellissima .la fretta di ripartire ….non per qualcosa …ma rivivere momento per momento …quello che è appena passato quando ??? Presto mi auguro presto ….QUANDO RITORNEREMO !!”
Ivan Drosti delle Eminenze Grigie di Torino.

ARRIVANO DAL NORD…..MA SO’ MEGLIO E GARIBALDI
“Sono calati dalle nebbiose terre del nord….ed è stata subito amicizia: sabato nel mitico stadio Albricci il torneo dei sei taralli ha visto la partecipazione della squadra degli Old Becks di Reggio Emilia e di quella delle Eminenze Grigie di Torino; i cugini di Roma hanno invece dato forfait.
I reggiani erano arrivati il giorno prima ed hanno subito familiarizzato con la città: neanche scesi dal treno erano già alla rotonda Diaz a prendere il sole ed a mangiare l’impepata di cozze ed i taralli.
Giro per la città, sbalordimento per l’inaspettata bellezza (tutti lo dicono, ma quelli del nord non ci vogliono credere mai e poi restano carichi di meraviglie), accoglienza napoletana sempre cordialissima e pizza al Trianon la sera hanno completato la giornata dei reggiani.
La mattina dopo, sabato, tutti per la grande sfida senza vincitrori del torneo old: si è giocato al massimo, ma con lealtà; mai una scorrettezza, con arbitraggi sempre impeccabili ed un terzo tempo fantastico: riuscito talmente bene che, alla fine, i reggiani hanno quasi preso per stanchezza i napoletani. Quando tutti erano ormai sfatti, la squadra degli Old Becks e gli accompagnatori (in tutto oltre quaranta persone!) continuavano a ballare, cantare, bere il mitico fragolino di Fulvio Calzolaro……
Assai attivi, neanche a dirlo, pure i torinesi, che si sono goduti mozzarella, taralli, ziti a ragù e sfogliatelle di un terzo tempo all’insegna dell’abbondanza e delle risate.
Ma la giornata non finisce mai: la sera, i reggiani hanno sfidato il vento freddo di tramontana e sono andati al Borgo Marinari, perché lo spaghetto a vongole proprio non poteva mancare!
Domenica mattina visita a San Martino, pranzo vicino alla Funicolare di Montesanto e poi rientro a Reggio in ordine sparso.
Tanti i ringraziamenti, gli abbracci, tanto l’entusiasmo: la promessa è di una visita della Partenope (con partita prima del terzo tempo) a Reggio Emilia; ma anche e soprattutto della partecipazione della squadra di Reggio Emilia al Torneo di Natale a Napoli.
Chi non c’è stato non sa cosa si è perduto!!!”
Daniele Turco, Old Becks di Reggio Emilia.