VI° TROFEO PARTENOPE: UNA GIORNATA RICCA DI EMOZIONI


La sesta edizione del torneo studentesco di rugby made in Partenope è stata definita una giornata speciale, da tutti i docenti delle scuole coinvolte, dai giornalisti intervenuti e ancora vergini di rugby amatoriale, dai partner della manifestazione, dai ragazzi che hanno lottato e sudato sotto il sole torrido dell’Albricci per accaparrarsi uno dei tre Trofei in palio. In verità questo evento ogni anno diventa sempre più qualcos’altro. Se da un lato l’aspetto agonistico è costantemente vivo e aumenta nei pensieri dei ragazzi che, per senso di appartenenza verso la propria scuola, esprimono uno spiccato senso di competizione per difendere o sfidare il Trofeo. Dall’altro lato, il torneo è una giornata di festa, per le tante scuole che vi partecipano, per i docenti e le classi al seguito che organizzano il tifo a bordo campo, o semplicemente si lasciano andare a giochi improvvisati all’interno dello stadio Albricci, come si faceva una volta. Vedere dall’alto che ogni zona dell’antica struttura militare fosse animata e occupata da chiassose scolaresche dava un senso di gioia e di serenità appagante.
Una grande festa a contorno di un grande torneo, disputato su 3 campi in contemporanea, ciascuno dedicato ad una categoria.
Under 12: IC Sogliano, la defender, allenata da Mr Fohlia e le sfidanti Solimena da Barra con il professor Salvatore De Stefano, docente ex pilone della Partenope, la SMS Belvdere e IC Maiuri dal Vomero, con le professoresse Annamaria Nappo e Valeria Latela, allenate da Oleg Dragotto e Luigi Fabozzi, la IC Costantinopoli del Museo con il professor Ludovico Buonfiglio allenata da Antonio Ricciardi e la IC Sarria-Monti di San Giorgio a Cremano con la professoressa Rossana Irmici e Paola Gelormini, allenata da Antonio Fiorino e Raffaele Finelli.

Under 16: ISIIS De Luca di Avellino la defender, con ben 2 squadre accompagnate da Flavio Zefilippo, le sfidanti ITE Caruso di Corso Malta con la professoressa Marina Goscè allenata da Fabrizio Ames, Liceo Scientifico Cuoco di via Foria con la professoressa Silvia Iavicoli e il professor Claudio Parisi allenata dal vecchio Gino Gioia e la novità IS Casanova di via San Sebastiano, il ventre di Napoli, con le professoresse Roberta Pallotta e Mariateresa Dolce allenata dal capitano della 1^ squadra Leandro Turino.

Under 18: Liceo Scientifico Cuoco la defender, le sfidanti ISIIS De Luca, ITE Caruso e l’ITIS Da Vinci di piazza Nazionale con il professor Marco Meli, allenata da Hein Havenga in questi giorni però in viaggio in Nuoa Zelanda ieri sostituito da Giuseppe Lorido.

3 ore di partite continue sotto il sole torrido, mentre la festa sugli spalti e nei dintorni procedeva serena. La finale della categoria U12 è stata come al solito emozionante per il grande tifo del 100 ragazzi supporters della IC Sogliano.

Durante le finali si è tranquillamente sviluppata un’attività dimostrativa femminile under 14 con 30 ragazze di Torre del Greco, della scuola IC Romano, di Pozzuoli del Campi Flegrei e le nostre jene, sapientemente guidata da nientepocodimeno che Maria Cristina Tonna, divertendosi come una bambina tirando le bandierine del rugby tag.
Prima delle premiazioni è intervenuto il testimonial della manifestazione, Giuseppe “Peppino” Costanza, l’autista di fiducia di Giovanni Falcone, raccontando per oltre mezzora la sua storia di servitore del magistrato palermitano ucciso dalla mafia insieme alla moglie e agli agenti di scorta. I ragazzi, nonostante il caldo, la sete e la fatica, hanno ascoltato in religioso silenzio, dando ancora più emozione a questa giornata speciale.
“Avrei preferito che morissi io al posto del dottor Falcone, perchè oggi l’Italia sarebbe un paese migliore”. Così Pino saluta i suoi “allievi” e da il via alle premiazioni:
Under 12
1° IC Miraglia-Sogliano
2° IC Sarria-Monti
3° IC Casanova-Costantinopoli
4° SMS Solimena
5° IC Maiuri
6° SMS Belvedere

Under 16
1° ITE Caruso
2° ISIIS De Luca 1
3° Liceo Cuoco
4° ISIIS De Luca 2
5° IS Casanova

Under 18
ITIS Da Vinci
ITE Caruso
ISIIS De Luca
Liceo Cuoco

Un grazie speciale alle mamme e papà della PRJ che hanno preso un giorno di ferie per dare sostegno volontario all’organizzazione dell’evento,
un grazie speciale a Cristiana Barone e Antonella Castaldo per l’ufficio stampa e comunicazione,
un grazie speciale a Rocco, Roberta, Marcos e a tutti gli allenatori PRJ per aver creduto sin dall’inizio a questa idea,
un grazie speciale ai tanti sponsor che hanno aderito al richiamo, e ai partner tecnici come Luciano Minopoli per la realizzazione dei banner e pannelli, Decathlon per la fornitura palloni e fischietti, Zeus per la fornitura t-shirt personalizzate, Artigian Greco per la fornitura dei piccoli pezzi d’arte omaggiati agli ospiti,
un grazie speciale ai docenti che hanno creduto in noi e nei ragazzi
un grazie speciale ai ragazzi della seniores e della giovanile che ieri hanno dato un grande contributo al successo della giornata.