COPPA CAMPANIA U16 – A BAGNOLI I SARRACINS CONQUISTANO LA FINALE


Rugby Napoli Afragola Vs AP Partenope 10 – 10 (2 – 1)

Nel match di ritorno del derby che assegnava il passaggio alla finale della coppa Campania, i Sarracins di Tonino Siciliano pareggiano la sfida e passano il turno. Ecco i commenti di due protagonisti oggi in campo a Bagnoli.

“È stata una partita caotica. Molti errori sia dei singoli sia della squadra. Decisioni affrettate e prese male errori evitabili.
Inesperienza e alcuni errori ci hanno impedito di vincere questa partita ma grazie allo sforzo e la grinta della squadra abbiamo portato a casa un meritato pareggio.
Dispiace solo che dopo il fischio finale dell’arbitro la troppa tensione porti ad una rissa e a tre espulsioni.”

Marco Di Palma, seconda linea.

“Giorno: 21/05/2017
Oggi c’è un altro derby.
Un’altra di queste partite in cui si da tutto.
Un altro Partenope vs Amatori
A distanza di solo una settimana dalla scorsa.
L’appuntamento è a Bagnoli.
Siamo fuori casa.
Un campo ostile per noi partenopei e questo si sentirà durante la partita.
L’appuntamento è alle 9:40 al campo ex Nato.
Alle 10:30 il fischio di inizio
Ma prima di parlare della partita vorrei ricordare che all’andata abbiamo abbiamo vinto di 1 punto grazie a una trasformazione di C. Esposito.
La partita inizia e sembra di vedere un replay.
Meta dell’Amatori a poco dall’inizio.
Ancora una volta siamo i primi a subire.
Ma ancora una volta i cugini di Bagnoli sbagliano troppi calci
5-0 per loro.
La partita è sofferta, troppo.
Ma noi siamo bravi a risorgere dalle ceneri.
Verso metà del secondo tempo inizia la super partita di Esposito, sua la meta che ci porta a pareggiare ed è sempre lui a trasformare e quindi a portarci in vantaggio.
5-7 per noi.
Il tempo passa.
Il caldo aumenta.
Il sudore ci uccide.
Stiamo ogni secondo peggio.
Ma poi finalmente sentiamo l’arbitro fare un duplice fischio
Questo vuol dire acqua.
Quanto è brutto avere sete caldo e non poter bere molto nonostante ci sia molta acqua nella bottiglia da cui ti sciacqui la bocca.
Ad ogni modo inizia il secondo tempo.
La partita è sofferta loro attaccano e noi difendiamo.
Scarsamente troviamo azioni offensive in questa prima parte del secondo tempo.
E poi succede qualcosa che ci manda quasi al tappeto.
Meta dei compaesani.
Ma loro sono spreconi, non trasformano.
10-7 per loro.
E ancora una volta siamo sotto.
E ancora una volta è tutto da rifare.
E ancora una volta è Esposito a salvarci.
Infatti nel mezzo della partita abbiamo un calcio.
Un evento un po controverso perché divide la squadra in due gruppi.
Chi la vuol giocare.
E chi la vuol piazzare, alla fine vincono i secondi.
Esposito freddo, come all’andata, corre, calcia.
E la mette tra i pali.
E si va quindi sul pari.
10-10.
A noi il risultato tutto sommato sta bene.
Ma a loro no
E quindi quasi tutto il resto della partita la passeremo in difesa.
Recuperando palloni e facendo delle azioni che grazie alla velocità dei singoli daranno molte soddisfazioni e faranno respirare i compagni.
Placcaggio dopo placcaggio, corsa dopo corsa, la partita si avvia sul finale.
E mi piacerebbe descrivere l’ultima azione.
Palla nostra, pallonetto sul secondo centro di Esposito,
Pugliese riesce a prenderla soprattutto grazie a Castaldi che ci mette il fisico e si fa rimbalzare la palla buttandola all’indietro e facendo in modo che il compagno possa prenderla
(Vorrei dire che Luca Castaldi ha giocato una bellissima partita tra cui cito solo adesso un suo bellissimo intercetto nel primo tempo che quasi ci porterà a marcare).
Ad ogni modo Pugliese entra, Disa la passa a Esposito che la mette fuori.
E qui triplice fischio che vuol dire passaggio in finale.
Durante il saluto si accendono un po gli animi ma può capitare in una partita così sofferta.
Tutto si calma e finisce lì.
I miei più sentiti complimenti vanno a Christian Mattia Esposito che anche oggi si è dimostrato migliore in campo sotto ogni punto di vista e che è stato l’unico a marcare.
Auguri e altre 1000 di queste partite

BIAGIO Pugliese, flanker