UNDER 18 – FELICE ESORDIO DEI BORBONICI IN TERRA DI PUGLIA.


Under 18 – Quarti di finale interregionale per accesso al campionato elite 2017 – 2018.
Rugby Union Santeramo Vs AP Partenope 17 – 24 (3 – 4)

Prima di lasciare la parola agli emozionati e felici protagonisti della vincente trasferta in terra di Puglia, vogliamo salutare con gioia la nascita della sinergia e collaborazione, di intenti prima che tecnica, tra i due club Amatori Torre del Greco e AP Partenope. I “Borbonici” è un progetto che sta prendendo forma e sostanza, con umiltà e capa tosta, primissimo passo di un percorso avviato all’ombra del Vesuvio.

“Prende forma la collaborazione under 18 fra Partenope e Amatori Torre (Borbonici). Oggi la prima trasferta a Santeramo in Colle, per la fase di Barrage per l’accesso al Campionato Nazionale elite.
La formazione guidata dal trio Marcos Reyna, Raffaele Sorrentino e Antonio Sorrentino, in terra pugliese ha affrontato i pari età del Santeramo. Partita corretta giocata da entrambe le squadre ed equilibrata fino al fischio finale. I Borbonici hanno fatto vedere sprazzi di gioco, entrando nell’area di meta avversaria e per ben quattro volte la difesa del Santeramo ha negato la meta, costrigendo l’arbitro a chiamare palla alta. Con coraggio e determinazione la squadra di casa ha affrontato i nostri, mettendoli in difficoltà. Si sono registrate alcune sfasature nella squadra campana certamente dovute a un affiatamento in costruzione e sicuramente con i prossimi allenamenti, la squadra troverà sempre più il normale affiatamento. Al fischio finale i Pugliesi hanno offerto una gradita ospitalità. A loro và il nostro ringraziamento e l’augurio di combattere sempre ai vertici nel futuro. La prossima fase vedrà i Borbonici affrontare con partita andata e ritorno o una formazione romana o una squadra di Ragusa, si attendono gli esiti dal Comitato Laziale visto che ci sono ben tre squadre a 5 punti ed una a 4, su otto partecipanti nella zona quattro che va dal Lazio alla Sicilia. Appuntamento ai due prossimi incontri.”

Michele Iavazzo, dirigente Am Torre del Greco

“Questa è stata la prima trasferta dei Borbonici. Una volta arrivati all’albergo ci hanno assegnato le stanze e dopo un po’ di “sana ignoranza” siamo andati tutti a dormire. Arriva l’ora della partita, una partita che aspettiamo tutti da tempo e molti di noi avevano un po’ d’ansia, tra cui io, ma iniziata la partita svanisce tutto. Subiamo una meta per un calo di concentrazione, poi subito alziamo la testa e facciamo vedere cosa sappiamo fare realmente. Non è una partita semplice, ma riusciamo a gestirla bene, dobbiamo solo aumentare la finalizzazione negli ultimi 5 metri. Per quanto riguarda il fair play è stata una partita degna dello spirito del rugby ed io sono rimasto felice di aver giocando contro una bella squadra e contro un gran tallonatore.”
Simone Petrone, tallonatore*

“Eravamo tutti preparati mentalmente, l’obiettivo era di uscire dal campo vittoriosi, ma le aspettative erano diverse, si pensava di totalizzare almeno il doppio dei punti, ancora una prova che non bisogna mai sottovalutare l’avversario. Adesso ci aspettano le semifinali che verrano decretate domani. Per quanto riguarda la visione della partita, il primo tempo dovevamo diciamo svegliarci cosa che è successa nel secondo tempo, ognuno di noi aveva realizzato che doveva dare fino all’ultima forza in corpo prima di uscire dal campo.”
Davide Pulimeno, tre-quarti ala

*atleta prodotto dal trofeo Partenope, torneo studentesco made in PRJ