SERIE B – UNA VITTORIA CHE DA CORAGGIO E FIDUCIA


AP PARTENOPE V RUGBY ROMA OLIMPIC 29 – 19 (4 – 2)

Per la sfida fondamentale per la difficile salvezza dei guaglioni di Hein, si radunano allo stadio Albricci tanti sostenitori che vogliono dare il proprio sostegno a questi ragazzi. Sottolineiamo la presenza dei bambini e ragazzi del minirugby e delle giovanili che hanno stretto la mano dei propri fratelli maggiori accompagnandoli in campo, facendo tifo a bordo campo e poi, a preparare i tavoli per il terzo tempo. Vedere mamme papà di bambini Under 6 venire a trascorrere la domenica al campo è una piccola conquista che vede la prima squadra come il punto di arrivo della crescita dei ragazzi.
Leggiamo i racconti di due giovanissimi protagonisti che ieri hanno portato a casa una bella vittoria contro un avversario di grande tradizione. Bella l’atmosfera rilassata e amichevole nel terzo tempo. La salvezza passerà per Colleferro e i ragazzi arriveranno con questa importante presa di consapevolezza dei propri mezzi.

“Siamo scesi in campo determinati e convinti di fare la “PARTITA”….
Abbiamo iniziato bene dominando i primi 30 minuti da vera squadra segnando 2 belle mete.Il secondo tempo siamo calati un po’ senza mollare mai.E’ stata vinta una partita importantissima conquistando anche i 5 punti.Domenica prossima ci aspetta il match più importante del campionato e dovremo ripeterci!”

Cristian Gisonni, mediano di mischia

“Una delle partite più importanti del campionato per la tematica retrocessione, una delle partite dove o entri in campo con una certa mentalità e ne esci vittorioso o entri da perdente e ne esci peggio pieno di sensi di colpa , abbiamo scelto la prima , cacciando palle e cazzimma e giocando con la mente. Personalmente sono molto felice della vittoria ma comunque sono concentrato a fare di meglio perché i risultati in campo non sono il meglio. Sento di dover fare molto di più”

Alfredo Scaletta, secondo centro U18.

Partenope – Rugby Roma Olympic 29-19
Partenope: Dragotto, Maione(75′ Zito), Reyna, Scaletta(73′ Cidro), De Merulis, Gherardi, Gisonni(71′ Iovino), Sebastiano(68′ Giacco), Turino, Testa, Fabozzi(50′ Buonincontro), Scafaro, Sessa(45′ Barano), Adamo(72′ Caterino), Caterino(52′ Coppola).
Allenatore: Hein du Toit Havenga
Olympic Roma: Battarelli, Cappucci, Pastore Stocchi, Natoli, Cappucci A., Vella, Massimi, Marra, Settepani, Marchetti, Banchini, Fatucci, Baffoni, Perissa, Ralaimaroavomanana.
A disposizione: Cirimbilla, Vivaldi, Urbani, Lo Guzzo, Rumbolá, Dalla Pria ,Ciampani
Allenatore: Stefano Fortunato
Arbitro: Daniele Odoardi(Chieti)
Assistenti: Pasquale Fioretti e Giuseppe Russo(Napoli)
Marcatori: 3′ c.p. Dragotto, 16′ mt Reyna tr Dragotto, 18′ mt Dragotto tr Dragotto, 30′ mt Gherardi, 36′ mt Battarelli , 50′ mt Roma tr Pastore Stocchi, 54′ mt Gisonni tr Dragotto, 72′ mt Roma tr Pastore Stocchi.
Note: Cartellino giallo: 40′ Turino; cartellino rosso: 40′ Settepani; calci : Dragotto 4/5[c.p. 1/1, tr. 3/4,(80%)]
Man of the match: Marcos Sebastian Reyna