UNDER 16 ELITE – I SARRACINS ESPUGNANO IL PACEVECCHIA


US Benevento Vs AP Partenope 17 – 21 (2 – 3)

Un match che è un classico quello tra Benevento e Partenope, intriso di storia e di storie. E queste due squadre under 16, nonostante la giovane età, hanno già tante storie in comune, legate ai confronti degli anni e categorie precedenti. Oggi la banda di Tonino Siciliano è riuscita a conquistare il difficile campo Pacevecchia, nonostante i ragazzi di Aldo Guerra siano scesi per vendere molto cara la pelle, dando vita ad un match di rugby di quelli veri.
Ecco i commenti di due protagonisti di oggi:

“Siamo partiti stamattina con la consapevolezza di trovare una squadra agguerrita. Iniziamo la partita un po giù di tono e subiamo i primi 3 punti da calcio di punizione, dopo un po’ riusciamo a riprenderci e imponiamo il nostro gioco marcando due mete trasformate, cosi finisce il primo tempo. Il secondo tempo riprende con un po’ di nervosismo e dopo aver subito una meta scatta una rissa che ci costa un cartellino rosso, mentre viene ammonito un avversario. Nonostante l’inferiorità numerica marchiamo una meta trasformata. Infine per un errore difensivo subiamo l’ultima meta dell’incontro. Ritorniamo vincitori da un campo imbattuto dalla Partenope da molto tempo, siamo contenti ma consapevoli del fatto che ci aspettano partite molto difficili per cui dobbiamo lavorare molto.”
Andrea Berti, mediano di apertura.

“Dopo la sudata vittoria di oggi contro il Benevento possiamo dire di aver fatto un grosso passo in avanti come famiglia e come squadra. È stata una partita con un ritmo molto alto e per questo la maggior parte di noi dopo il 60′ minuto era stremata e distrutta. Siamo tornati a casa con un senso di amarezza per non aver conquistato il punto di bonus. Ora pensiamo solo a domenica prossima e allo scontro al vertice che ci aspetta contro la Capitolina.”
Fabio Disa, tre-quarti centro.