SENIORES – DUE SCONFITTE IN SERIE B E C2


Serie B – AP Partenope Vs Civitavecchia Centumcellae 11-29 (1 – 3)

Amara sconfitta tra le mura di casa Albricci per i guaglioni di Hein Havenga. Partita a 2 facce quella giocata domenica pomeriggio in un campo caratterizzato dal fango e dal vento. La prima frazione di gioco ci offre una Partenope gagliarda e pronta a contenere le folate offensive di un avversario fisicamente e tecnicamente superiore. Alla meta del Civitavecchia non trasformata e a un calcio piazzato, i guaglioni rispondono con 2 punizioni di Oleg Dragotto, chiudendo il 1 tempo sul 6 a 8. Nella ripresa gli ospiti trovano la strada in una difesa al largo troppo incerta e sfilacciata, carente in aggressività e in chiusura, consentendo la marcatura di altre 2 mete. La soddisfazione nel finale per la meta del generosissimo pilone Alessandro Sasso, esempio per i compagni in generosità e voglia di andare oltre la linea. Ripartire da quella meta, da quella voglia di credere in un gruppo che avrà bisogno di un lungo orizzonte di ricostruzione e maturazione, restando uniti.

Il tabellino:
Partenope: Dragotto, Iovino(59′ Melillo), Reyna, Galvagno, Cidro, Gherardi, Gisonni, Termini, Turino (51′ Testa), Giacco (51′ Sebastiano), Buonincontro, Scafaro (63’Fabozzi), Caterino(47′ Avino), Adamo I. (41′ Coppola), Barano (56′ Sasso Ale.)
Allenatore: Hein du Toit Havenga
Civitavecchia: Crinò, Simeone, Varani, Trivellone, Farace, Di Gennaro, Gentile, Gentili, Kurtaj, Bulache, Fraticelli, Manuelli, Giordano, Orchi, Orabona.
A disposizione: Williams, Lelli, Volpi, Onofri F., Cortellessa, Serra, Raponi.
Allenatore: Pippo Esposito

Arbitro: Daniele Odoardi(Chieti)
Assistenti: Roberto Boffula e Angelo Melito (Napoli)

Marcatori: 5′ mt Orabona, 9′ c.p. Dragotto, 30′ c.p. Gentile, 34′ c.p. Dragotto, 46′ mt Orabona, 51′ mt Varani tr Gentile, 64′ mt Raponi tr Gentile, 80′ mt Sasso Ale.
Note: Cartellino rosso: 79′ Lelli; Calci Dragotto c.p. 2/2 tr 0/1; Gentile c.p.1/1 tr3/4

Serie C2 – AP Partenope U23 Vs Due Principati 7 – 50 (1 – 8)
“La partita con i due principati aveva un sapore particolare per me perché per i vari impegni personali non sono in grado di stare vicino alla squadra durante la settimana ma proprio per questo sentivo di dare ancora di più. La partita inizia subito male con la squadra ospite che si limita ad approfittare dei nostri errori per andare in meta con facilità. Le diverse mete subite dalla cadetta sono le fotocopie l’una dell’altra, tutte viziate dal troppo egoismo e dal poco affiatamento degli uomini in campo. Verso la fine della partita c’è una sola nota positiva data dalla meta di Gabbo che grazie alla velocità di gioco espressa purtroppo per solo un piccolo istante riesce ad involarsi in meta; tuttavia, il nervosismo per il risultato e per il gioco che non riusciva a decollare degenera in due gialli consecutivi che lasciano la squadra in inferiorità. Nonostante le troppe note negative, da questa partita si è visto che un gruppo di fondo con cui lavorare c’è, c’è e vuole fare ma bisogna, allo stesso tempo, fare gruppo, unirsi, compattarsi come compagni per poter poi far venire fuori il gioco e poi i risultati.”
Davide Pitirollo, mediano di apertura.