U14 AL TORNEO DI PERUGIA – LE EMOZIONI RACCONTATE A CALDO


Ancora in strada per rientrare a Napoli, raccogliamo a caldo le testimonianze di alcuni speciali protagonisti di questo torneo, faticoso ma ricco di emozioni.
La dirigente-mamma Valentina, oramai veterana di questo torneo:
“È da febbraio .. Mese in cui ci è stato comunicato che anche quest’anno avremmo partecipato al tradizionale Torneo della città di Perugia , che noi dirigenti ci stiamo organizzando per affrontare al meglio questa ennesima avventura rugbistica! Organizzate U10/12/14… Arriva finalmente il giorno della partenza .. Primo Pullman con partenza Collana .. È pronto ad accogliere genitori e atleti del Vomero .. Arriviamo al secondo appuntamento .. Stadio Albricci dove ci attende il resto della carovana Partenope… Finalmente si parte.. Ragazzi di età dai 9 ai 14 anni accompagnati da tecnici e dirigenti.. Non vedono l’ora che inizi l’avventura ! Il Viaggio scivola via tranquillo.. Sosta in autogrill dopo alcune ore.. Sosta per modo di dire.. In quanto quando la Partenope viaggia.. Il terzo tempo è assicurato! Circa 110 persone invadono l’area di sosta Flaminia .. E qui esce di tutto.. Vino compreso! Dopo circa un’ora si riparte .. Direzione Perugia .. Intorno alle 15.30 arrivo in ostello.. Assegnazione e sistemazione delle camere.. Dopodiché .. La gita a Perugia non può mancare ! Tutti sul minimetro’.. Il tempo amico.. Ci permette di fare il classico giro del centro storico. Ritorno in ostello e cena… E dopo un po’ di libertà data ai ragazzi all’interno dell ostello.. Tutti a nanna.. Sveglia alle 7.00 .. I ragazzi presto pronti per la colazione .. già tutti carichi e super concentrati .. Arrivati al Campo le squadre si dividono .. La 14 va verso l’antistadio “Curi” .. Preparazione .. Riscaldamento ed inizia la prima partita.. Giochiamo contro i senesi del Molon labe.. Dove abbiamo vinto per 5-0.. Partita forte.. Dove all’inizio i nostri guerrieri hanno difeso la loro area di metà con i denti.. Per poi ripartire e battere gli ostici senesi. Seconda partita..contro la seconda squadra dei padroni di casa Perugia 2..vinta anche questa per 6-0 .. La concentrazione è tutta per il decisivo incontro contro il blasonato Cus Padova.. Scontro duro e sofferto .. Che vede primeggiare sebbene solo per 4-0 il club Padovano! Il caldo e la stanchezza cominciano a far da padrona.. I ragazzi provati dai precedenti sforzo devono affrontare nell’ultima battaglia i marchigiani dello Jesi ! Si perde.. Ci classifichiamo al settimo posto.. Ennesima grande emozione.. Sono cresciuti .. Atleticamente .. Tecnicamente ma soprattutto umanamente parlando ! Docce e il terzo tempo ci aspetta.. Giro tra le bancarelle e partenza per il ritorno a casa! Siamo stanchi .. Veramente provati ma.. Respirare il Rugby fa dimenticare qualunque stanchezza.”
Valentina Sarti.

Queste invece le impressioni di Lino Chiumeo, genitore di Emanuele, atleta U14 che ha iniziato a giocare a rugby solo a settembre ma si è ben integrato nel gruppo : sabato è stata una giornata che definirei per noi genitori di conoscenza e di condivisione delle problematiche legate al rapporto con i nostri figli. Domenica invece abbiamo sofferto e tifato per i nostri ragazzi, la squadra dove milita mio figlio l’under 14 mi è piaciuta più del solito ho notato una concentrazione di alto livello da parte di tutti, dirigenti allenatori e ragazzi. Lino Chiumeo

Questo invece è il racconto di Ciro Margheron, ultimo atleta arrivato, nel gruppo da Febbraio :
Il giorno 21/05/16 siamo stati al torneo della città di Perugia . siamo partiti alle ore 9:00 dal campo Albricci e siamo arrivati a Perugia alle ore 15:00. nell’ostello abbiamo posato le borse e dopo un po’ siamo andati a visitare Perugia ,abbiamo preso la funicolare e siamo andati in piazza dove abbiamo comprato qualcosa da mangiare come la cioccolata o gelati … Il giorno dopo ci siamo svegliati alle ore 6:30, alcuni prima per farsi la doccia . Alle 7:00 abbiamo fatto colazione e alle 8:30 siamo arrivati sul campo, ci siamo vestiti e poi ci siamo riscaldati . Ho capito che in queste partite dobbiamo aumentare il ritmo e non abbassarci al ritmo degli avversari; sono loro che devono adeguarsi a noi. Siamo arrivati settimi su sedici e siamo felici perchè è un buon risultato e siamo contenti di questo posto . Nella seconda partita stavo per fare meta ma non ci sono riuscito , per me è un gran passo avanti rispetto a prima . Le mie emozioni sono state paura , rabbia , tristezza .
CIRO MARGHERON

Partenope vs Mon Labe Siena 5 – 0
mete : Ivone, Gomez, Cinese, Savy ( 2 mete )

Partenope vs Perugia 2. 6 – 0
mete Disa ( 2) Scognamiglio, Cinese, Provvisier, Catapano

Partenope vs Cus Padova 0 – 4

Partenope vs Jesi 3 – 1
Mete : Savy