Jonah Lomu è morto!


L’ex giocatore All Blacks è scomparso all’età di quarant’anni. Da tempo soffriva di problemi ad un rene

ph. Jeremy Lee/Action Images

Jonah Lomu, uno dei giocatori più forti e conosciuti della storia del rugby, è morto all’età di quarant’anni. La notizia è rimbalzata su tutti i media downunder, ed è stata confermata al neozelandese One News dall’ex medico degli All Blacks John Mayhew. Lomu, che nei giorni scorsi si trovava a Dubai con la famiglia, soffriva da tempo di problemi ad un rene, che lo avevano costretto anche ad un trapianto di organo.

Ala di 195 cm per oltre 110 chili, Lomu ha esordito con la maglia degli All Blacks all’età di 19 anni e 45 giorni, disputando nell’arco della propria carriera internazionale 63 partite e marcando 37 mete (indimenticabili le quattro segnate nella semifinale della RWC 1995 contro l’Inghilterra). Il suo record di 15 mete realizzate alla Coppa del Mondo (edizioni del 1995 e 1999) è stato raggiunto proprio durante l’ultima rassegna iridata dall’ala sudafricana Bryan Habana, che le ha però totalizzate in tre diverse edizioni.