U14 – IL DERBY NAPOLETANO ALLA PARTENOPE


Partenope Rugby vs Amatori Napoli 63 a 24

A sei giorni dal derby U16 Elite, ancora una sfida stra-cittadina al campo Albricci, tre le U14 Partenope e Amatori, in un bellissimo pomeriggio mite e luminoso che allietava il numeroso pubblico presente. La partita è stata bella e corretta, conquistata dai “Sarracins” di Nico Giacco e Robertino Esposito nel primo tempo, grazie a un bel gioco di movimento e alle incursioni davvero efficaci di giocatori come Savy, Disa e Marra che finalizzavano il gioco collettivo espresso da tutti i giocatori coinvolti in percussioni profonde. Nel secondo tempo gli Amatori si scuotono e varcano la linea di meta in più riprese, dando morale ai ragazzi di Luca Monticelli.
Ci piace sottolineare l’ampia partecipazione di genitori che dal Vomero e dall’Arenaccia oramai hanno creato un bel team, che oggi ha coinvolto anche alcuni nuclei familiari U12 e U16, con i vecchi compagni, oggi in U16, venuti a sostenere i fratellini con cui sono cresciuti lo scorso anno. Si rafforza dunque il legame che unisce le anime del club e complimenti alle mamme (cuore della Partenope) per il terzo tempo che a giudicare da quanto visto in cambusa prima della partita, sembrava che ci si stesse preparando al cenone di capodanno…Davvero un bel clima a bordo campo, con la presenza, tra i genitori Amatori, di giocatori ex Partenope e Cus Napoli, come Diego D’Orazio, Michele Catania, Enzo Fernandez e Renato Antonelli, insieme al mitico “scudettato” Partenope Raffaele D’Orazio, nonno coinvolto e attento osservatore del match, insieme agli Old Partenope, si è trascorso un piacevole “rugby afternoon”. Un piacere speciale poi rivedere Luca Monticelli, oggi coach ANR, ma allenatore dei Sarracins Partenope fino a 2 anni fa, le cui ugole abbiamo sentito che godono ancora di ottima salute!
Complimenti al lavoro svolto in 2 mesi dallo staff tecnico che ha mostrato notevoli progressi, soprattutto nel gioco offensivo, mentre l’organizzazione difensiva è sicuramente un’area su cui lavorare con maggiore precisione.
I marcatori:
“Cinese” 1 meta, Savy 6 mete, Disa 2 mete, Marra 2 mete, Catapano 2 trasformazioni, Bosco e Marra 1 trasformazione.
Grazie a Valentina Sarti e Stefano Campagna per l’impeccabile organizzazione.
3