Giuliano, produttore da Oscar con la passione per il rugby


‘Oscar de “La Grande Bellezza” ha anche un’anima rugbistica, quella di Nicola Giuliano, napoletano di 48 anni e produttore del film premiato con il più prestigioso riconoscimento cinematografico mondiale. Fondatore della Indigo Film, Giuliano ha lavorato con Sorrentino nel 2001 alla realizzazione di “L’uomo in più”, liberamente ispirato alle storie dell’ex giocatore della Roma Agostino Di Bartolomei e di Franco Califano.130913174-ca5e7fea-d9bd-4803-81d1-e02c0b5abf6a

Insieme, Sorrentino e Giuliano hanno prodotto anche “La partita lenta”, cortometraggio che racconta come i problemi quotidiani che affliggono una famiglia italiana vengono superati grazie alla passione del rugby. Storie di sport e cinema: temi cari a Giuliano, che è stato a lungo giocatore e capitano della Partenope Rugby, la società dei Cavalli di Bronzo che vinse anche due scudetti nel 1965 e 1966. “Una passione – ha dichiarato Giuliano qualche mese fa – che mi ha trasmesso mio padre e che è stata alimentata da un grande allenatore, Elio Fusco”.